AMD grazie ai nuovi driver punta alla realtà virtuale

0
9
amd

Il nostro futuro è sicuramente basato su un concetto di realtà virtuale. AMD ci pensa due volte ed infatti grazie ai nuovi driver che sono arrivati in questi giorni, ha intenzione di investire davvero molto da questo punto di vista. I famosi driver della quale si stanno parlando ultimamente sono i Crimson ReLive 17.4.1, che si concentrano proprio sulla realtà virtuale.

AMD, nuovi driver per la realtà virtuale

AMD si sta concentrando davvero molto sulla realtà virtuale, e questo lo abbiamo capito soprattutto grazie ai nuovi driver chiamati Crimson ReLive nella release 17.4.1. L’azienda ha introdotto fra l’altro una nuovo supporto, nello specifico stiamo parlando di Asynchronus Spacewarp. In realtà stiamo parlando di un sistema che già qualche tempo fa esisteva sulle schede video di Oculus. Adesso, però, è presente anche in delle schede video AMD (ovviamente bisognerà aggiornare i driver) e nello specifico stiamo parlando della Radeon R9 Fury. R9 390 e R9 290. Stiamo parlando di schede video davvero al top, per coloro che hanno però le schede video del gruppo RX 400, non preoccupatevi, perché sono supportate anche su quest’ultime.

Questi driver, inoltre, permettono di sfruttare anche il visore di Steam su Windows 10, con le schede video Radeon RX 480 e 470. AMD con questi driver inoltre riesce anche a risolvere un po’ il judder. Il judder come ben sappiamo non è altro che è un disturbo che si crea perché scuotiamo troppo velocemente la testa, e quindi lo schermo, con una frequenza bassa, non riesce a stare dietro a questo movimento. I driver offrono anche il supporto alla potenza della porta DisplayPort di tipo 1.4 HBR3, fino alla risoluzione di 8K, con una frequenza di aggiornamento di 60Hz, che però si ottiene giocando con due cavi delle potenzialità di 8K e 30Hz di frequenza.

FONTE: Tom’s Hardware

Lascia un Commento